Invitiamo gli utenti che hanno disabilità visiva a leggere la sezione informativa sull'accessibilità del presente sito per usufruire al meglio dei servizi messi a disposizione dal comune di Caselle Torinese - 
Salta ai contenuti della pagina Salta al menù delle sezioni
Home » EMERGENZA CORONAVIRUS - POSTICIPATA LA SCADENZA DEL PAGAMENTO DELLA PRIMA RATA DELLA TARI
Ultimo aggiornamento il 18/05/2020

EMERGENZA CORONAVIRUS - POSTICIPATA LA SCADENZA DEL PAGAMENTO DELLA PRIMA RATA DELLA TARI

Lo ha stabilito l'Amministrazione Comunale con delibera della Giunta in data 29 aprile 2020

Come preannunciato durante la seduta del Consiglio Comunale di mercoledì 15/04/2020 e nelle comunicazioni istituzionali dei giorni scorsi, l?Amministrazione Comunale, con Delibera di Giunta in data 29/04/2020, in corso di pubblicazione, ha posticipato la scadenza del pagamento della prima rata della TARI (Tassa Rifiuti) al 20/07/2020, senza che questo comporti sanzioni o interessi. Tutto ciò grazie all'importante lavoro fatto per efficientare il bilancio comunale.

Si è ritenuto necessario adottare tale provvedimento, ancorchè in assenza di indicazioni da parte di enti sovracomunali, considerato che l?attuale scenario di emergenza sanitaria ha comportato la sospensione di numerose attività economiche e produttive, con le relative ricadute sulla cittadinanza.

 
La nuova data del 20/7/2020 è stata appositamente individuata in quanto non si limita ad un mero differimento dei termini di pagamento, ma permetterà all?Amministrazione Comunale di:

-     approvare il Piano Finanziario della Tassa Rifiuti per l?anno 2020 in ossequio alle nuove indicazioni fornite dall?ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente);

-    predisporre gli atti e la modulistica inerenti la presentazione delle richieste di agevolazione TARI 2020 per le utenze domestiche;

-     elaborare azioni e le misure locali a sostengo delle varie categorie più esposte agli effetti economici, derivanti dall?emergenza epidemiologica da virus Covid-19.

Si è voluto compiere, ancora una volta, un gesto concreto a sostegno della comunità, reso possibile dalla consapevolezza di avere i conti del Comune in ordine.